CEMENTISTI A CASOLA VALSENIO DAL 1953

L’Azienda Cavina Angelo nasce in Romagna, a Casola Valsenio, paese dell’Appennino tosco-romagnolo ai confini con la Toscana, nel 1948. Gli anni di storia della ditta “Cavina Angelo” di Casola Valsenio si accompagnano alla ricostruzione dell’ultimo dopoguerra ed alla successiva modernizzazione dell’agricoltura.
Una storia emblematica del ruolo svolto dalle piccole aziende artigiane, soprattutto romagnole, nel tessere la trama di una solida economia fatta di piccoli passi; di uno sviluppo fondato sulla capacità e sull’amore per il mestiere trasmesso di generazione in generazione e sul radicamento di rapporti personali costruiti sulla fiducia e la qualità del lavoro.
Come racconta appunto la storia della ditta Cavina, che nei documenti nasce nel 1953 ma la cui origine risale al 1948. Quando Angelo Cavina, che di mestiere faceva il muratore e secondariamente anche il cementista, decide di dedicarsi totalmente a quest’ultima attività. Ed inizia a lavorare insieme al figlio quindicenne Giuliano in un piccolo cortile annesso all’abitazione.
Nel 1952 si aggiunge l’altro figlio Remo di 14 anni, proprio quando si concretizza il primo lavoro impegnativo con la fornitura di gradini e davanzali in graniglia di marmo ad una ditta cesenate che costruisce sei palazzine UNRRA a Casola Valsenio.
L’anno dopo la stessa ditta costruttrice si sposta nel Polesine colpito dall’alluvione e la “Cavina Angelo e figli” continua a fornire gradini e davanzali. Ed anche altri manufatti che via via vengono richiesti da altre ditte.
Il lavoro che cresce impone un nuovo spazio che nel 1957 viene individuato nei pressi della Peschiera, a monte del paese, dove inizia una produzione di pali, tubi, blocchi in cemento commercializzati tra la Romagna e la Toscana. Ed anche pozzetti per messa a terra che tramite la ditta Tozzi di Ravenna trovano impiego in tutta Italia. Col tempo cresce il lavoro ed aumenta il numero delle forze impiegate. Così che anche il cantiere della Peschiera diventa stretto. Pertanto nel 1973, la ditta Cavina decide di trasferirsi nella nuova zona artigianale di Valsenio dove si trova tuttora e dove dispiega la sua attività su un’area di 6.000 mq. Nuovi spazi e nuove macchine danno impulso a produzioni più impegnative. Come i capannoni per garage, fienili, stalle e laboratori artigianali che portano il nome della ditta casolana in un’area compresa tra Bologna, Ferrara e Rimini. Le richieste e gli apprezzamenti per i capannoni induce la ditta casolana a puntare prevalentemente su questo manufatto.
Una produzione che non è un punto di arrivo ma solo una tappa importante della ditta Cavina che seguendo il filo della sua storia e dell’esperienza sa cogliere le occasioni di rinnovamento sia in campo tecnologico che in quello umano.
Oggi conducono l’azienda i figli di Giuliano, Claudio e Alberto, terza generazione dei Cavina che, secondo la tradizione familiare sono entrati in ditta giovanissimi.
Nel 2016 l’attività della ditta “Cavina Angelo di Cavina Claudio e Alberto s.n.c.” si è ampliata, dapprima prendendo in affitto e poi acquistando, un ramo d’azienda di una storica ditta riolese così da effettuate la vendita all’ingrosso e al dettaglio di materiale edile anche a Riolo Terme, nella zona industriale.